In merito ad alcune anomalie recentemente verificatesi nel rimborso delle spese sanitarie da parte della CASPIE, mi sento di partecipare che le medesime sono state superate grazie all’interessamento delle Risorse Umane di Siena. Infatti, anche se non sembrano essere stati ancora effettuati gli addebiti in conto della quota integrativa (€. 100,00) e di quella per i familiari conviventi non a carico (€. 800,00), sono stati trasmessi alla società gli elenchi degli aventi diritto e, pertanto, i rimborsi proseguono con regolarità.

Saluti a tutti.

Ernesto Gargiulo